Cucina

In azienda vengono prevalentemente prodotte e trasformate quasi tutte le vivande servite nel menù dell’agriturismo quali: carni, insaccati, formaggi e ricotte, pane, pasta, dolci e verdure. Da diversi anni, ha aderito al Reg. 2092/91 inerente i metodi di Agricoltura Biologica.

L’orto dove stagionalmente si alternano verdure, peperoni, melanzane e pomodori serviti freschi e anche trasformati in sottaceti e sottolio, utilizzando antiche ricette tramandate dai vecchi, per servirli come squisiti antipasti.

Mani esperte lavorano la pasta, con gli stessi movimenti conosciuti da sempre, per preparare ravioli, maccarrones de erritu, zizzoneddos e oricras de prates.
Gli arrosti di porcetto e di agnello conditi col mirto e col lardo fuso, bollito di carne di pecora con patate e cipolle.
Per finire con le dolcissime seadas al miele o con lo zucchero, accompagnato tutto con abbondante vino nero cannonau, mirto e acquavite.

Il menù tipico è composto da:

  • Antipasti (sottolio e sottaceti, crema di formaggio, insaccati salsicce e prosciutti)
  • Primi (ravioli, maccarrones de erritu, zizzoneddos e oricras de prates)
  • Secondi (coratella arrosto di porcetto agnello pecora bollita)
  • Formaggi e Verdure di stagione
  • Dessert (seatas al miele o allo zucchero, dolci tipici sardi, pappasini)
  • Frutta di stagione
  • Bevande (vino acqua)
  • Caffè e digestivi (mirto acquavite)

Videolina 081